MEKNES MAROCCO: escursione al sito archeologico di Volubilis

Volubilis Marocco cosa vedere

 

 

 

MEKNES MAROCCO: ESCURSIONE AL SITO ARCHEOLOGICO DI VOLUBILIS

VOLUBILIS – MAROCCO

L’antica città di Volubilis si trova nelle vicinanze di Meknes (30 km), in un altopiano sulle colline ai piedi dei Monti Zerhoun. E’ uno dei siti romani meglio conservati e più grandi del mondo, nonchè il sito archeologico più importante del Marocco. Per questo motivo Volubilis è stata dichiarata nel 1997 Patrimonio dell’Umanità UNESCO. La nostra visita al sito è durata un paio d’ore.

(English Version)

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis Marocco

 

VISITA AL SITO ARCHEOLOGICO DI VOLUBILIS IN MAROCCO

Quando siamo entrati nella città di Volubilis ci ha colpiti la pace e la natura in cui è immerso questo splendido sito, ottima “chicchetta” culturale da non tralasciare durante il tour delle città imperiali. In generale lo si può descrivere come un grande labirinto a cielo aperto dove ogni stradina conduce alle diverse strutture esistenti a quell’epoca remota.

Tra tutte spiccano sicuramente i resti della Basilica che dominano l’intero sito: vi sono un portico d’ingresso e otto archi perfettamente forgiati e in ottimo stato. Vicino vi sono le colonne delle rovine del Campidoglio dove si trovano l’altare dei sacrifici e il forum.

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis – Basilica
Meknes Marocco Volubilis
Volubilis – Basilica

 

 

Durante la visita al sito archeologico di Volubilis in Marocco, si possono ammirare quelle che un tempo erano case sontuose, decorate con colorati pavimenti a mosaico secondo la moda del tempo.

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis
Meknes Marocco Volubilis
Volubilis

 

 

 

 

Una delle rovine più belle di Volubilis  è l’Arco di Trionfo, costruito per commemorare le vittorie dell’imperatore Caracalla: in stile architettonico classico con archi e colonne decorativi. Sulle facciate erano incise iscrizioni che raccontavano battaglie, mentre in cima era sistemata una statua dell’imperatore, probabilmente ritratto in atteggiamento da guerriero.

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis – Arco di Trionfo

 

I templi, che erano spesso costruiti in uno stile simile a quello greco dorico con colonne, erano parte integrante della comunità. Parlando di colonne, a noi è piaciuta molto la “Casa delle Colonne“, così chiamata per il suo cortile colonnato.

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis
Meknes Marocco Volubilis
Volubilis
Meknes Marocco Volubilis
Volubilis

 

 

Ci sono persino i resti delle thermae romane a anche di edifici per immagazzinare il grano e spremere le olive, due attività fondamentali nell’economia di Volubilis.

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis
Meknes Marocco Volubilis
Volubilis

 

 

 

 

 

VOLUBILIS – MAROCCO: LA CITTA’ IDRISS I

Meknes Marocco Volubilis
Volubilis – città di Idriss

Noi la vedevamo esattamente così dal sito di Volubilis: molto carina si presenta la città segreta di Moulay Idriss, posta su una collina proprio di fronte a dove eravamo noi. E’ il luogo di pellegrinaggio più sacro del Marocco: qui si trova la tomba di Idriss I, considerato discendente del Profeta Maometto e primo re del Marocco. Nonostante la sua bellezza e importanza storica, questa città è ancora quasi completamente ignorata dal turismo a causa della sbagliata convinzione che la città rappresenti una zona off-limits per gli occidentali. In realtà non è proprio così: è un posto tranquillo e piacevole, dove il ritmo di vita è lentissimo e l’architettura del posto molto semplice che noi però non abbiamo visitato.

 

 

 

 

LA STORIA DI VOLUBILIS – MAROCCO

Si ritiene che Volubilis sia stata fondata intorno al III secolo a.C. sul sito di insediamenti neolitici e cartaginesi, e presto divenne una delle città più ricche e importanti del Marocco.
All’epoca dei Romani Volubilis conobbe un periodo di grande splendore, continuò a crescere per importanza diventando piuttosto prospera.

A partire dal V secolo però, periodo dell’invasione in Marocco di Vandali, Visigoti e Bizantini, Volubilis conobbe un periodo di declino fortunatamente non totale: i nuovi governanti preferirono infatti le zone costiere del Marocco, e questo permise a Volubilis e ai suoi abitanti di restare nella medesima situazione. Questi ultimi non abbandonarono la città la quale, pur avendo perso il titolo di città importante, continuò a fornire sostentamento alla sua gente. In quest’epoca molti residenti avevano adottato la cultura dell’Impero Romano e si erano convertiti al Cristianesimo.

Volubilis riprese a crescere con l’arrivo dei primi colonizzatori islamici in Marocco. In particolare sotto Idriss, la città venne dichiarata capitale della sua dinastia.Dopo poco tempo Idriss I fondò Fes che diventò la nuova capitale.

Si pensa che Volubilis sia stata abitata durante l’XI secolo durante i regni Almoravide, Almohade, Merenide e Saadiano.
Con il tempo, un pò a causa dei terremoti e un pò per incuria, la città si deteriorò e gli edifici crollati non furono mai ricostruiti. Successivamente nel XVII secolo venne molto danneggiata dal sultano Moulay Ismail che fece rimuovere diversi pezzi di pietra e colonne di marmo per usarli nei suoi progetti di costruzione a Meknes, come ad esempio le colonne di marmo usate nella costruzione di Bab Mansour.

 

 

 

 

 

GRAZIE PER AVER LETTO FIN QUI: come mi puoi aiutare?

Il massimo per me, se hai tempo, sarebbe che tu scrivessi due parole su come hai trovato l’articolo lasciando la tua stellina. Trovi il pulsante[CREATE YOUR OWN REVIEW] a fondo pagina.

Puoi anche in alternativa lasciarmi solo un commento qui sotto il post, un like sui social o condividere questo articolo in modo che possa girare ed essere utile a più persone.

 

SE HAI BISOGNO DI PIU’ INFORMAZIONI SCRIVIMI: info@sometimesaway.com

SE VUOI SAPERE DI PIU’ SU DI ME: clicca qui

DICONO DI ME

PER NAVIGARE IL BLOG E SEGUIRLO TRAMITE MAIL: clicca le tre striscette in alto a sinistra di questo articolo, come mostra la foto qui sotto: vedrai tutte le categorie, gli itinerari e le informazioni generali sul blog.

 

 

 

IL SIGNIFICATO DEL VIAGGIO PER ME

In questi ultimi anni tengo fede ad una delle massime del Dalai Lama:” Almeno una volta all’anno vai in un posto dove non sei mai stato prima”.
Dopo anni di rinunce e di infelicità, ho deciso che la vita è troppo breve e troppo imprevedibile per continuare ad aspettare per fare quello che mi piace e che mi rende felice.

Ciò che rende felice me oggi è poter esplorare il mondo in cui vivo, fotografarlo nel suo complesso ma anche nei suoi dettagli, filmarlo per trattenere quelle emozioni sottili che altrimenti finirei per dimenticarmi, e alla fine condividere con te tutto ciò che ho visto e provato attraverso i miei articoli.

Viaggiare è per me Amore – Libertà – Gratitudine

 

 

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Sometimes Away by Chiara
Average rating:  
 0 reviews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *