PORTOGALLO: cosa vedere in 10 giorni

Portogallo cosa vedere

PORTOGALLO: COSA VEDERE IN 10 GIORNI

 

PORTOGALLO ON THE ROAD:

il nostro itinerario tappa per tappa da Porto a Lisbona

marzo 2018

Portogallo cosa vedere
Portogallo – il nostro itinerario con le principali tappe

(English Version)

GIORNO 1: volo da Milano per Porto la mattina presto. Pomeriggio visita di Porto.

GIORNO 2: partenza da Porto col treno per visitare la cittadina di Guimaraes e nel pomeriggio visita alla collina di Pena con la funivia.

GIORNO 3: Porto e ritiro auto verso sera.

GIORNO 4: spostamento a Coimbra con visita all’intera città.

GIORNO 5: partenza al mattino per visitare Aveiro, La “Venezia del Portogallo” e le bellissime case a strisce colorate di Costa Nova. Arrivo a Tomar in serata.

GIORNO 6: itinerario dei Monasteri: Tomar – Batalha – Alcobaca e visita a Nazarè in serata dove ci fermiamo anche per la notte.

GIORNO 7: visita alla caratteristica cittadina di Obìdos e in tarda mattinata trasferimento a Lisbona. Nel pomeriggio gita a Cacillhas per visitare il Cristo Rei.

GIORNO 8: giornata dedicata interamente alla visita dei quartieri bassi di Lisbona (Baixa, Chiado, Bairro Alto) e Lx Factory.

GIORNO 9: partenza la mattina col treno per Sintra, e verso sera Cabo da Roca.

GIORNO 10: partenza al mattino in tram per la zona di Belèm; pomeriggio visita ai quartieri alti: Alfama e Mouraria. Cena in un locale tipico per assistere ad uno spettacolo di Fado.

GIORNO 11: al mattino giro in un tram caratteristico per provare l’ebbrezza di essere a bordo di un mezzo di trasporto tipico e relax in Piazza del Commercio. Tardo pomeriggio volo di rientro verso Milano.

 

SEGUIRANNO MAN MANO POST DETTAGLIATI SUI VARI LUOGHI CITATI QUI SOPRA

 

 

 

 

COSA ABBIAMO AMATO DI QUESTO TOUR

 

 

 

 

PERCHE’ SCEGLIERE QUESTA META

I motivi secondo me sono validi:

  1. meta vicino all’Italia (2 ore e mezza di volo);
  2. viaggio decisamente low-cost (Lisbona è leggermente più in linea coi nostri prezzi, ma al nord la vita costa davvero poco);
  3. si fatica a scegliere cosa includere nel tour perchè la zona da Porto a Lisbona è intrisa di bellezze culturali e religiose, cittadine medievali, vivaci località di mare e zone selvagge e rocciose a picco sul mare. E’ facile quindi in un’unica vacanza coniugare cultura, religiosità, natura e vita di città: in base ai tuoi gusti, puoi sceglierti il percorso più adatto;
  4. temperature generalmente gradevoli tutto l’anno, sicchè puoi decidere di andarci anche fuori stagione evitando di trovare eccessivo affollamento, soprattutto nei luoghi di interesse, e riuscendo ad evitare anche il troppo caldo dell’estate. Ovviamente questi consigli valgono per il tour che ti sto indicando; se vuoi andare in Algarve per fare vita da mare, allora è meglio d’estate soprattutto per la temperatura dell’acqua piuttosto bassa trattandosi di oceano.

 

 

QUAL E’ IL PERIODO MIGLIORE

Come dicevo sopra, il clima è abbastanza buono durante tutto l’anno: grazie alle correnti oceaniche sulla costa si ha un clima più mite rispetto all’entroterra dove è più rigido. Il nord solitamente è più piovoso e più freddino rispetto al sud più soleggiato e più arido. L’inverno va da dicembre a febbraio/marzo e non ti nascondo che il rischio di trovare giorni di pioggia o forte vento c’è. Noi siamo stati dal 16 al 26 marzo 2018 e ho patito un freddo e un vento che non ti immagini, la gente del posto dice però che non è mai successo: probabilmente quest’anno è stato particolarmente freddo in tutta Europa per via della tanta neve che è scesa! Devo dire però che di pioggia ne ho presa davvero poca e nei momenti giusti per noi (durante la notte, al mattino presto mezz’oretta, durante un trasferimento, stop). Pioggia tutto il giorno, ma fine fine nemmeno da ombrello, l’abbiamo trovata solo un giorno a Lisbona.

 

 

 

GIRARE IL PORTOGALLO: QUALI MEZZI

  • auto a noleggio per 4 giorni per spostarci da Porto a Lisbona: ti consiglio di portare con te un navigatore. Guidare in Portogallo non è difficile: le autostrade sono scorrevoli e dritte, inoltre i posti che sono descritti in questo tour non distano tanto l’uno dall’altro. Fai conto che la distanza più lunga che abbiamo percorso in questi 10 giorni di viaggio è stata da Obìdos a Lisbona (84 km – circa 1 ora di autostrada). Tanti preferiscono fare le strade non a pagamento ma sappi che rendono meno, quindi ciò che risparmi in denaro lo butti nel tempo, secondo me. Guidare nelle città invece non te lo consiglio proprio: entraci giusto per raggiungere l’hotel con l’aiuto del navigatore, e lascia la macchina lì per tutto il tempo che hai programmato di stare in città.
  • treno per raggiungere Guimaraes da Porto e Sintra da Lisbona;
  • metropolitana, tram e bus per spostamenti in città sia a Porto che a Lisbona: qui ti spiego le modalità d’uso delle carte Andante e Viva Viagem per girare nelle due città con i mezzi pubblici.

 

 

COME CI SIAMO ORGANIZZATI

  • Abbiamo prenotato subito il volo, circa due mesi e mezzo prima, per trovare delle buone tariffe direttamente sul sito di Ryanair.

 

  • Abbiamo poi prenotato il noleggio Auto con Europcar sempre prima di partire, con l’opzione dropp-off: vale a dire che abbiamo deciso di prendere la macchina a Porto e riconsegnarla a Lisbona. Questo comporta un pagamento di circa 80 euro perchè la riconsegna non avviene nella stessa città di presa, ma se consideri che dovresti altrimenti ritornare a Porto con ulteriore spreco di benzina e di tempo, secondo me varrebbe la pena fare le cose un pò più tranquillamente che tanto il risparmio è poco. Alcune dritte se noleggi da Europcar:

* controlla bene il contratto prima di firmare, che non ci siano costi extra oltre a quelli cha hai contemplato tu;

** gli unici costi che dovresti aver fuori sono il telepass e l’autostrada (vedi costo totale del viaggio in fondo a questo post);

*ti consiglio di non fumare in auto: a persone che conosco è stato chiesto un supplemento per disinfettare la macchina;

*controlla e fai una foto al contachilometri e al quadro benzina prima di partire;

*quando riconsegni la macchina, cerca su Google Map il benzinaio più vicino possibile al luogo dove lascerai l’auto, altrimenti ti fanno pagare un supplemento di più di 50 Euro. Per precauzione conserva lo scontrino del benzinaio in caso volessero controllare.

 

  • Di nuovo prima di partire abbiamo prenotato hotel e B&B perchè non ci piace arrivare in città ed avere la noia di cercarci pure la sistemazione togliendo così tempo prezioso alle visite. In alcuni casi abbiamo fatto solo pernottamento, dove possibile anche le colazioni. Pranzi e cene ci arrangiavamo sul posto in base a quello che volevamo spendere.

 

  • WI-FI: qui devo aprire una bella parentesi! Ci siamo informati dall’Italia se il nostro contratto VODAFONE valeva anche in Portogallo e ci hanno risposto di sì, visto che fa parte dell’Europa e da qualche tempo il roaming non è più necessario. La stessa cosa ci è stata confermata dagli assistenti di volo Rynair: tutto come in Italia sia per quanto riguarda internet che per le telefonate. Col cavolo! Le telefonate in un minuto ti ciucciavano tutto il credito e internet non funzionava per niente. Non so tu come ti stia organizzando per questo viaggio, ma per noi che dovevamo fare un tratto in auto era fondamentale avere internet almeno! Non c’è stato nulla da fare: a Porto ci siamo cercati un punto Vodafone e abbiamo dovuto acquistare la loro Sim. Il prezzo tra l’altro era molto conveniente: solo internet 30 GB per 15 euro totali e ha funzionato benissimo per tutto il tempo necessario. I giga sono stati usati anche per postare in Facebook, Instagram e messaggi Whatspp privati oltre che per Google Map: non li abbiamo finiti! Forse questo discorso non vale se hai un contratto “business” ma non ne sono sicura, ti dovresti informare.

 

  • Per visitare Sintra in un solo giorno, abbiamo contattato una guida locale, Frederico, il quale dalla stazione di Sintra ci ha accompagnato per tutta la giornata facendoci scegliere, dopo avercele spiegate, quali attrazioni volevamo vedere (sono davvero una marea). A fine giornata ci ha portato anche a Cabo da Roca. Questa è un’ottima soluzione per chi come noi ha a disposizione una sola giornata e vuole farsi un’idea generale del posto senza tralasciare alcune tappe fondamentali: in un post dedicato a Sintra ti spiegherò nei dettagli tutto ciò che devi sapere.  Il percorso è stato fatto a bordo di una jeep sui cui c’eravamo solo noi, per il costo di 35 euro a testa. Ti assicuro che il prezzo è onesto: noi avevamo chiesto cosa costasse lo stesso giro in ape calessino e ci hanno sparato 200 Euro: pura follia! Ricordati di prenotarlo un pò prima per assicurarti il posto: una volta fatto ciò lui ti rilascia un foglio di avvenuta prenotazione e non chiede nessuna caparra; si paga sul posto dopo il tour. Ti lascio il suo nome e il suo indirizzo con numero di telefono; su Facebook lo trovi qui. Persona gentile, cordiale, onesta e super disponibile nei nostri confronti: ha cercato di accontentarci sempre in tutto e per tutto!

Frederico Almeida Santos +351 914 417 515  e-mail: frederico.santos@lighthawktours.pt

 

  • Per quanto riguarda la visita ai tre monasteri di Batalha, Tomar e Alcobaca abbiamo acquistato il biglietto cumulativo direttamente sul posto a 15 Euro totali a testa. In tutti e tre i monasteri c’è la possibilità di fare questo tipo di biglietto in base a dove inizi il giro; noi l’abbiamo fatto a Tomar e dura circa una settimana, tempo massimo di utilizzo. Noi per questioni di tempo li abbiamo visitati in un unico giorno tutti e tre.

 

 

 

DOVE ABBIAMO ALLOGGIATO

PORTO (3 notti) – Casa da Figueiroa

  • piccolo appartamento a circa 15 minuti a piedi dal centro;
  • il padrone di casa è una persona molto gentile, disponibile e appena arrivati ci ha spiegato con cartina alla mano, tutto ciò che potevamo visitare durante il nostro soggiorno a Porto con qualche idea per risparmiare;
  • il nostro appartamento era all’ultimo piano di una vecchia palazzina: essenziale ma molto moderno, arredato con gusto e completamente pervaso dal profumo del legno, materiale di costruzione predominante. All’interno della camera, non molto grande, avevamo un piccolo angolo cottura provvisto di tutto il necessario, forno a microonde compreso. Quello che io ho apprezzato di più è stato il bollitore elettrico con cui mi preparavo delle ottime tisane calde la sera. Il bagno è anch’esso essenziale ma privato;
  • le chiavi non esistono: ti viene data una carta con un codice da inserire;
  • è vicino ad un mini market a pochissimi passi uscendo dall’appartamento andando verso destra, e ad un altro più grande a circa 350 metri salendo la strada in salita, girando poi a destra quando ad un certo punto raggiungi la grande piazza in alto, da qui sempre dritto;
  • per la colazione dalla guesthouse puoi scendere la strada verso destra e a pochi metri all’angolo sinistro trovi una pasticceria: il suo forte sono i dolci, le briosches e ottimi cappuccini;
  • la guesthouse dispone di un garage prenotabile con 12 Euro a notte che sta proprio di fronte la palazzina: il signore ci ha lasciato le chiavi in mano dicendo che potevamo usufruirne nel caso non avessimo trovato il posto gratuito fuori sulla strada. Che dire? Più gentile e onesto di così…Noi alla fine abbiamo trovato posto fuori, così abbiamo risparmiato i soldi;
  • WI-FI super funzionante;
  • CRITICITA’:  non esiste l’armadio, ma solo un appendiabiti; l’appartamento viene consegnato super pulito e profumato ma poi non puliscono più se non pagando un supplemento di 20 Euro a soggiorno; non c’è una reception a cui rivolgersi ma comunque avevamo tutti i recapiti del signore e i numeri di emergenza in caso di bisogno.
  • PREZZO nel 2017: circa 73 Euro a notte in due, solo pernottamento.

 

COIMBRA (1 notte) – Hotel Tivoli Coimbra

  • hotel 4* situato a due passi a piedi dal centro storico di Coimbra: camere e bagno spaziosi e sempre molto puliti; il letto comodissimo. A colazione offrono un buffet che va dal dolce al salato con bibite fresche o calde: abbiamo mangiato bene;
  • personale reception super gentile, presente 24h su 24 al ricevimento, ci ha spiegato cosa vedere in città;
  • l’hotel dispone di un parcheggio che dovrebbe essere a pagamento (8 Euro a notte), ma a noi non l’hanno fatto pagare; inoltre ci hanno fatto scaricare i bagagli davanti alla reception e poi ci hanno pensato loro a sistemare la macchina in garage. In generale consiglio di prenotare un hotel con parcheggio a Coimbra perchè un sacco di posti sono riservati, la cittadina è piccola e si fatica parecchio a trovare posteggio anche per via dei sensi unici e dei divieti;
  • WI-FI funzionante
  • CRITICITA’: per riscaldare la camera c’era un termosifone che buttava aria solo in un determinato punto della camera; il resto risultava un pò più freddino, bagno compreso; l’hotel pur essendo un 4* si presenta un pò vecchiotto nello stile e negli arredamenti;
  • PREZZO nel 2017: 85 Euro a notte in due, con colazione.

 

TOMAR (1 notte) – Thomar Story Guesthouse

  • situato a due passi a piedi dal centro storico: davvero molto carino, piccolo con arredamenti molto moderni e particolari design. Le camere sono anch’esse piccole ma pulitissime e dotate di ogni comfort con bagni privati. Con un supplemento di 6 Euro si può avere anche la colazione: fai attenzione perchè non aprono fino alle 8.30, secondo noi un pò tardi se il tuo programma di visite è nutrito come il nostro! Noi abbiamo preferito andare in uno dei bar del centro così per l’orario di apertura del Convento di Cristo (9:00) eravamo già sul posto: questa attrazione la raggiungi tranquillamente anche a piedi in 10/15 minuti risalendo la collina al termine della piazzetta principale;
  • a pochi passi andando verso sinistra all’uscita della guesthouse, nella via principale puoi trovare negozi, bar e ristoranti anche se non tantissimi;
  • WI-FI  non funzionava molto bene: alla fine ho usato la mia linea;
  • CRITICITA’: la guesthouse non dispone di un parcheggio privato, ma nelle immediate vicinanze si può lasciare l’auto in uno dei due parcheggi pubblici presenti al di là del ponte: spiegano loro come raggiungerli. Non farti problemi per l’auto perchè la zona è tranquilla. Purtroppo la reception di notte non funziona e non c’è nessuno fino al mattino successivo. In camera non esistono gli armadi ma secondo me non è un problema essendo questo da considerarsi luogo solo di passaggio per visitare il Convento!
  • PREZZO nel 21017: 50 Euro a notte in due, solo pernottamento.

 

NAZARE’ (1 notte) – Hotel Marè

  • situato in centro e vicinissimo alla spiaggia e ai ristoranti per la sera;
  • personale alla reception gentile: ci hanno lasciato scaricare i bagagli di fronte all’hotel, ci siamo sistemati in camera in tutta tranquillità e solo in un secondo momento abbiamo rimosso la macchina per parcheggiarla;
  • camere e servizi  puliti ma tutto un pò vecchiotto, c’era ancora la tenda in bagno e i letti separati che non ci hanno permesso di riposare molto bene: in generale nulla di chè ma per una notte può andare;
  • colazione nella norma;
  • WI-FI buono;
  • CRITICITA’: il parcheggio. Ci hanno indicato un parcheggio gratuito a qualche minuto dalla struttura però completamente in salita quindi faticoso da raggiungere il giorno in cui abbiamo lasciato l’hotel con le valigie da trasportare. Dispongono anche di un parcheggio privato per 5 Euro ma la posizione non è migliore rispetto a quello pubblico: anche qui in generale il consiglio è di prenotare un parcheggio prima perchè trovarne non è semplice: noi a marzo (fuori stagione) ce l’abbiamo fatta ma non ce n’erano molti liberi! Mi immagino in estate!

 

LISBONA (4 notti) – Hotel Ibis Lisboa Centro Saldanha

  • personale alla reception presente 24 h molto gentile e disponibile;
  • possibilità di lasciare i bagagli in deposito: servizio gratuito;
  • con un aggiunta di circa 8 Euro se non ricordo male, puoi fare anche colazione (a buffet) di cui noi però non abbiamo usufruito;
  • camere super pulite, accessoriate e funzionali pur molto piccole, ma questa è una caratteristica Ibis; inoltre abbiamo trovato un sacco di prese dove collegare macchine fotografiche, GoPro, telefoni, ecc…;
  • pulizia giornaliera con cambio asciugamani se li lasci a terra;
  • parcheggio privato per 8.50 Euro al giorno;
  • c’ è qualche ristorante nelle immediate vicinanze senza andare fino in centro ma non li abbiamo mai testati;
  • WI-FI in camera perfettamente funzionante; in altri punti dell’hotel non ho testato;
  • CRTICITA’: la posizione. Non è in pieno centro Lisbona ma comunque a dieci minuti a piedi dalla stazione della metropolitana (fermata Saldanha); da qui si arriva in centro in circa 20 minuti cambiando però la linea:

da Saldanha linea rossa direzione Aeroporto

scendere alla fermata successiva Alameda

prendere la linea verde direzione Cais do Sodré

scendere 3, 4 o 5 fermate dopo a Martin Moniz, Rossio o Baixa Chiado in base a dove devi andare: noi scendevamo sempre a Rossio.

Per il ritorno linea verde direzione Telheiras uscita Alameda – poi linea rossa  direzione S. Sebastiao uscita a Saldanha. Una volta che ci si prende la mano, non è nulla di complicato;

  • PREZZO nel 2017: circa 70 Euro a notte in due, solo pernottamento + 1 Euro di tassa di soggiorno a persona a notte.

 

 

 

 

DOVE MANGIARE

(solo posti che abbiamo testato noi)

PORTO:

  • Chez Lapin: ristorante molto caratteristico situato in Ribeira. Noi avevamo voglia di una pasta ai frutti di mare e sarò sincera: il pesce era superlativo ma la cottura della pasta e il condimento non erano il massimo. Dicono però che sia ottimo per assaggiare la cucina portoghese. Non proprio economico: noi stando attenti a cosa ordinavamo abbiamo speso sulle 50 euro in due. Siamo andati anche in un altro ristorante in zona Rua da Flores dove abbiamo mangiato molto bene spendendo 29 euro in due, ma aihmè non trovo più lo scontrino per poterti dire il nome, mi spiace davvero!
  • Mercado Beira-Rio: è un mercato dove puoi mangiare qualcosa di semplice ad un ottimo prezzo; si trova a Vila Nova de Gaia, dove ci sono le cantine al di là del ponte Luis I. Noi ci siamo stati a pranzo e abbiamo ordinato una zuppetta con una piadina calda ripiena per un totale di 15,50 Euro in due.

GUIMARAES:

  • ZeroGraus: è proprio nella piazzetta centrale, anche qui abbiamo mangiato una piadina super ripiena per pranzo, una birra e una coca per 15,50 Euro in due.

COIMBRA:

  • Cafè Luca Restaurante in Praca do Comercio: piccolo localino con personale super gentile; qualità del cibo talmente buona, che abbiamo deciso di tornare anche per la cena. I prezzi sono decisamente economici: 15, 50 Euro in due a pranzo, mentre la cena 23,90 sempre in due.

COSTA NOVA:

  • Padaria Confeitaria Coza Nova: si trova lungo la zona delle casette a strisce colorate. E’ un locale informale dove abbiamo mangiato dei semplici ma gustosi panini ripieni +2 bibite; 15,50 Euro in due. Personale gentile e disponibile.

TOMAR:

  • Ristorante La Bella pasta e pizza: si trova lungo la via principale ed a quell’ora di sera era forse l’unico ristorante aperto. Abbiamo mangiato un piatto di pasta al pesce e una pizza + bibite per 25,30 Euro in due: la cena è stata davvero buona! Il giorno dopo durante il tour dei monasteri abbiamo mangiato al sacco visto che la giornata era abbastanza calda da poter star fuori.

NAZARE’:

  • Pensao Restaurante Ribamar: situato sul lungomare  con interno fatto ad archi, piuttosto elegante, dove abbiamo mangiato un sacco di pesce con porzioni super abbondanti per un totale di 45 Euro in due. Ne vale assolutamente la pena.

LISBONA:

  • Ristorante Prima Pasta in Rua da Madalena: qui mi devi scusare perchè questo è un ristorante italiano e so che non si dovrebbe fare all’estero, ma quella sera eravamo stanchi e stremati dalla fame: avevamo messo il navigatore e il primo ad uscire è stato questo ristorante. E’ in centro ma posto in una via interna quindi inizialmente non facilissimo da trovare: il cibo è davvero squisito e anche la pasta col pesce non era niente male così come la pizza. Ci siamo trovati così bene che ci siamo ritornati ogni sera, tranne l’ultima, constatando con piacere che, nonostante fosse in una via laterale, era sempre pieno zeppo di gente. Personale gentile e disponibile e la cifra si aggirava sempre intorno alle 30 Euro in due.
  • Boteco da Fà in Rua do Vigario: piccolo ma super caratteristico locale situato in Alfama dove abbiamo mangiato piatti tipici portoghesi con dolci favolosi. In più abbiamo avuto la possibilità di assistere ad uno spettacolo di Fado: questo locale è considerato infatti Patrimonio Unesco. Il proprietario molto gentile si dava da fare in mille modi. Questo è un locale con Fado per tutte le tasche: noi abbiamo speso circa 56 Euro per due piatti di riso con i gamberetti, bibite e dolce (lo spettacolo di fado è compreso nella cena); solitamente vai a spendere la stessa cifra a testa, e quello è il Fado che si fa pagare! Clicca qui per avere un elenco completo dei locali dove si assiste al Fado, da quelli più economici a quelli più cari (articolo di un’italiana che vive a Lisbona).
  • Paco d’Agua in Praca do Comercio: bar centralissimo  adatto per un pranzo veloce. Offrono toast, hamburger, crépes dolci o salate e insalate. Noi abbiamo mangiato due super toast con bibite prima di ripartire verso l’aeroporto per il rientro. Molto bello perchè ha i tavolini fuori quindi in caso di bel tempo ti prendi anche un pò di sole. I toast erano ottimi ma devo dire che la cordialità non è il loro forte e soprattutto non sono molto organizzati: se hai fretta non è il posto giusto!
  • Fabrica de Nata: posto nella via centrale “Rua Augusta”,  dove puoi assaggiare i famosi “Pastel de Nata”. Si vede tutto il processo di creazione del dolce tipico portoghese (una sfoglia ripiena con crema, il tutto servito caldo) e si può salire al piano superiore per gustare con calma.
  • Casa Portuguesa Pastel de Bachalau: sempre nella via centrale “Rua Augusta”, cucinano dei baccalà fritti che sono la fine del mondo. Io non sono di fritti in generale, ma questo è davvero un fritto molto poco unto e proprio speciale nel gusto: assolutamente da provare. Solitamente questo posto è stra colmo perchè piuttosto famoso: hanno la ricetta tradizionale dal 1904, quindi locale storico!

 

 

 

 

 

COSTO TOTALE DEL VIAGGIO (10 giorni)

circa 1100 Euro per persona

Include:

  • viaggio aereo a/r  Ryanair con imbarco prioritario: circa 165 Euro a testa;
  • hotel e B&B per 10 notti solo pernottamento, a volte anche colazione: circa 350 Euro a persona;
  • pranzi, cene e qualche colazione per tutti e dieci i giorni nei locali che ti ho citato sopra dove non abbiamo mai speso più di 25 Euro a persona. A volte al nord in alcuni locali abbiamo pranzato benissimo con spese ridicole; una volta ci è capitato di pranzare anche al sacco;
  • noleggio auto per 4 giorni (loro ne contano 5 con la sera del ritiro): 65 Euro totali

+ Dropp-off : 84 Euro circa totali da pagare in loco

+ telepass x le autostrade: 7 Euro circa totali (ti chiedono loro se lo vuoi: io te lo consiglio così puoi prendere qualunque strada liberamente. Ps: in autostrada non si vedono omini per pagare)

+ pagamento autostrada prelevato direttamente dalla nostra carta di credito il mese successivo: 27 Euro circa;

  • assicurazione medico bagaglio e annullamento;
  • attrazioni principali varie nei vari luoghi di interesse. No musei.
  • carte di trasporto Viva Viagem di Lisbona e Andante di Porto;
  • qualche souvenir.

 

 

 

 

LA MIA OPINIONE

Il Portogallo on the road non è mai stato nè nei nostri sogni, nè nella nostre priorità: mai preso nemmeno lontanamente in considerazione ma solo per nostra ignoranza perchè dopo aver visto alcune foto e info sul web ho cominciato a ricredermi!

Il Portogallo mi dava l’idea di essere un paese molto anonimo ma mai aggettivo è stato così improprio: al contrario è un paese in cui non è possibile annoiarsi perchè molto ricco di opportunità diverse di visita.

Il nostro è stato un tour prevalentemente culturale, ricco di castelli, monasteri ma anche di luoghi medievali pensando alle piccole cittadine di Obìdos e Guimaraes. Tuttavia il Portogallo è anche un paese che offre degli scorci naturalistici mozzafiato come Serra Penha a Guimaraes, un vero e proprio polmone verde, oppure la selvaggia Cabo de Roca con le sue rocce a picco sul mare e lo scorcio panoramico su Nazarè dove il mare incontra infiniti chilometri di spiaggia dorata.

A volte mi è sembrato assurdo poter ritrovare la nazione nella nazione: sparse qua è là soprattutto a Porto, trovi le cabine rosse del telefono come in Inghilterra, l’Elevador di Santa Justa ricorda per il suo stile in ferro la Torre Eiffel in Francia, ma la cosa che mi ha sorpresa di più è stato trovare un pezzo di California e di Brasile al santuario del Cristo Re: qui ho potuto per un attimo rivivere l’emozione intensa provata tanti anni fa davanti al Golden Gate!

Il sentimento religioso è un altro elemento caratterizzante la cultura portoghese: lo si sente molto forte alla chiesa del Convento di Cristo a Tomar, oltre che nei vari monasteri e nelle stupende chiese sparse lungo tutto questo tratto di paese, e sicuramente a Fatima che però io non mi sono sentita di visitare.

Una nazione a sole due ore e mezza di volo dall’Italia che ha tanto da offrire e che si lascia scoprire senza richiedere grandi sforzi economici: una meta dunque adatta anche ai portafogli più piccoli; più low cost di così! 

Cosa non mi è piaciuto? Niente, tranne vedere che le più belle e principali attrazioni turistiche non siano tenute benissimo: a volte i muri erano neri e il verde all’interno dei monasteri non era ben curato e pulito. Si nota che non fanno tanta opera di restauro o di rinfresco, un vero peccato perchè hanno dei patrimoni culturali incredibili e le entrate le fanno pagare non poco! Potrebbero darsi da fare un pò di più!

 

 

 

 

 

GRAZIE PER AVER LETTO FIN QUI: come mi puoi aiutare?

Il massimo per me, se hai tempo, sarebbe che tu scrivessi due parole su come hai trovato l’articolo lasciando la tua stellina. Trovi il pulsante[CREATE YOUR OWN REVIEW] a fondo pagina.

Puoi anche in alternativa lasciarmi solo un commento qui sotto il post, un like sui social o condividere questo articolo in modo che possa girare ed essere utile a più persone.

 

SE HAI BISOGNO DI PIU’ INFORMAZIONI SCRIVIMI: info@sometimesaway.com

SE VUOI SAPERE DI PIU’ SU DI ME: clicca qui

DICONO DI ME

PER NAVIGARE IL BLOG E SEGUIRLO TRAMITE MAIL: clicca le tre striscette in alto a sinistra di questo articolo, come mostra la foto qui sotto: vedrai tutte le categorie, gli itinerari e le informazioni generali sul blog.

 

 

 

IL SIGNIFICATO DEL VIAGGIO PER ME

In questi ultimi anni tengo fede ad una delle massime del Dalai Lama:” Almeno una volta all’anno vai in un posto dove non sei mai stato prima”.
Dopo anni di rinunce e di infelicità, ho deciso che la vita è troppo breve e troppo imprevedibile per continuare ad aspettare per fare quello che mi piace e che mi rende felice.

Ciò che rende felice me oggi è poter esplorare il mondo in cui vivo, fotografarlo nel suo complesso ma anche nei suoi dettagli, filmarlo per trattenere quelle emozioni sottili che altrimenti finirei per dimenticarmi, e alla fine condividere con te tutto ciò che ho visto e provato attraverso i miei articoli.

Viaggiare è per me Amore – Libertà – Gratitudine

 

 

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Sometimes Away by Chiara
Average rating:  
 1 reviews
by carla on Sometimes Away by Chiara
thanks

perfect!! thank you for your time

Thanks to you too 😉

 

 

6 commenti su “PORTOGALLO: cosa vedere in 10 giorni

  1. Questo post è un concentrato di informazioni utili, grazie Chiara! Noi andremo in agosto, per ora ho prenotato solo il volo, causa tempo che scarseggia devo ancora decidere l’itinerario e prenotare il resto, ma ce la posso fare 😀

    1. Grazie a te Anna, la mia intenzione su questo post infatti era quella di riuscire a dare più info possibili, e se mi dici così, vuol dire che forse ho raggiunto l’obiettivo! Queste sono le mie più grandi soddisfazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *