HO’OPONOPONO: come lascio il vecchio anno e come accolgo il nuovo

 

 

 

L’anno che si sta per concludere, il 2018, è stato un anno pieno di alti e bassi, di avvenimenti positivi ma anche di momenti difficili. Lo sto per lasciare ricordando ciò che per me è stato più significativo e ringraziando sempre e comunque perché nonostante tutto, i pilastri della mia vita sono ancora con me!

(English Version)

 

 

IL 2018 POSITIVO

Tra i positivi sicuramente la nascita e l’apertura del mio blog, resa possibile da un’amica conosciuta in rete la quale mi ha aiutato nella realizzazione del mio progetto. Il blog, con mia grande sorpresa, è andato molto bene fin da subito, anche se il percorso è stato tutto in salita! Verso la fine dell’anno sono arrivate anche un paio grandi soddisfazioni per me: due interviste, una per il travel blog “Aroundtheworld“, e l’altra rilasciata ai microfoni di Radio Lombardia Live Social per presentare appunto il mio blog. In quest’ultimo caso mi sono davvero messa alla prova, cercando di superare quella paura che ho di espormi, senza tirarmi indietro. Già per me questo è un grande traguardo, per come sono fatta io!

 

 

 

 

 

Anche quest’anno, pur non avendo fatti grandi viaggi, sono lo stesso riuscita a crearmi quelli su misura per me e per il budget di cui disponevo quest’anno: il viaggio in Portogallo on the road, tutto in fai da te, è stato più emozionante e più ricco di quanto mi potessi aspettare, così come i giorni trascorsi nella bellissima Ravenna. Per il resto, tante gite fuori porta sempre accompagnata dalla mia GoPro, acquistata ad inizio anno dopo qualche sacrificio!

Non so se capita anche a te, ma nella vita non sempre c’è spazio sufficiente per fare quello che piace, nel mio caso viaggiare! Penso di rappresentare con il mio blog quella stragrande maggioranza di persone a cui ogni tanto capita di avere spese molto più urgenti di un viaggio, magari per l’acquisto di una casa, spese dentistiche importanti e altro ancora! Se si hanno stipendi nella norma e figli da crescere, a volte si fa fatica a partire, ma non bisogna mai disperarsi!

Il mio blog è qui proprio per questo: per dare anche a te, che forse al momento non disponi di grosse cifre, qualche spunto per non rinunciare del tutto a uscire di casa, in attesa di quell’anno in cui invece ti potrai sbizzarrire di più!

 

 

 

 

 

Tra le tante cose positive, nella vita privata ho conosciuto Elisa, che mi ha anche successivamente aiutato a creare il logo del mio blog e i miei biglietti da visita! Davvero una bella amicizia sia tra di noi che tra i nostri figli, peccato ci si riesca a vedere solo raramente in questo periodo!

 

Sempre nella vita privata vorrei urlare un immenso grazie a Sabrina che ha contribuito ad arricchire il mio blog con un suo guest post e con tanto consigli professionali che arrivano dall’alto della sua importante esperienza lavorativa, e a Serena di Zig Zag Viaggi Lecco che crede sempre in me e nel mio blog anche quando io non ci credo più e mi sostiene con tante parole di incoraggiamento! Vi voglio bene!

 

L’inizio della scuola media per Giada è stato un bel passo in avanti: l’ho vista rifiorire rispetto alle elementari all’interno di un ambiente stimolante e comprensivo, con docenti che hanno saputo cogliere i suoi punti di forza e l’hanno saputa valorizzare. Ho visto crescere la sua autostima in un botto!

 

E’ nata anche una bella amicizia, questa volta online, con Annalisa di “Pensieri dal Mondo”: lei e suo marito sono dei viaggiatori incalliti;  loro sì che hanno davvero girato, e stanno ancora oggi girando tutto il mondo! Credo che siano stati proprio ovunque, tanto che dovrebbero ricominciare da capo, ma sai qual è la cosa bella di loro? Che sono rimaste persone semplici, alla mano, gentili e sempre disponibili. A volte mi capita di vedere tanta ostentazione tra alcuni travel blogger o in alcuni gruppi di viaggio, come se si facesse una gara a chi viaggia di più e a chi sceglie le mete più esclusive! Sapere invece che ci sono ancora persone consapevoli delle proprie fortune ma umili, mi riempie di gioia! Forse non tutto il mondo è perduto! Grazie Annalisa e Beppe! Se li vuoi conoscere per ricalcare le loro orme, o semplicemente per sognare, clicca sullo screenshot del loro blog qui sotto!

 

E come non ricordare un’altra travel blogger che, al di là della sua evidente professionalità e grande capacità di farci sognare attraverso i suoi articoli, è una persona immensamente sensibile e altruista, tanto che i suoi “viaggi del cuore” testimoniano questo suo animo grande e pieno di compassione per il prossimo! Raro trovare persone così, sia in internet che nella vita. Grazie anche a te Domenica del blog “Spunti di Viaggio”, che mi aiuti da sempre a farmi conoscere anche attraverso  il tuo gruppo!

L’elenco si potrebbe allungare ancora un pochino, però loro due ho avuto modo di sentirle di più, anche per scambiarci qualche considerazione personale.

 

 

 

 

IL 2018 NEGATIVO

Peggiore in assoluto è stato il rischio di perdere mio marito a causa di un incidente sul lavoro: questa mancanza non avrebbe potuto essere ricompensata con niente al mondo! Fortunatamente, dopo un intervento d’urgenza,  si è risolto tutto per il meglio, anche se il periodo post operatorio è stato lungo e per me decisamente impegnativo.

 

Dopo poco tempo hanno ricoverato mia figlia svenuta improvvisamente in ospedale a causa di un virus che non riusciva a debellare: mi ha spaventato un sacco vederla stesa su un pavimento che faticava a riprendersi!

 

Le lotte con gli insegnanti di Giada hanno caratterizzato la prima parte dell’anno: persone grette e ottuse che hanno sempre cercato di attaccarci come genitori, ma di cui ci siamo finalmente sbarazzati a giugno, e una volta per tutte!

 

La delusione per alcuni comportamenti di sedicenti amici e persone che conosco, invece, non ha periodo: ogni anno mi sento sempre più sola e rassegnata, ma bisogna farci il callo! Purtroppo certe cose non cambieranno mai!

 

 

 

 

 

L’ANNO CHE VERRÀ

Non abbiamo in programma grandi cose, ma la vita è imprevedibile e noi faremo del nostro meglio per darle una spintarella verso le cose positive. Spero soprattutto di riuscire anche quest’anno ad ispirarti per farti conoscere posti nuovi e intraprendere nuove gite!

Nel frattempo  per lasciare il vecchio anno ed accogliere quello nuovo, voglio insegnarti una piccola preghiera hawaiana che ho conosciuto grazie alla mia amica Simona: non ha religione e la pratico io stessa quotidianamente; un piccolo trucco che mi aiuta nei momenti difficili, ma mi aiuta anche ad apprezzare di più i momenti belli e perfetti. Come me, lascia il vecchi anno e accogli il nuovo con:

 

Ho’ oponopono

 

Lo conosci? Si tratta di un semplicissimo mantra che puoi fare ovunque, sia per ringraziare di qualunque cosa ricevuta, che per chiedere scusa per le tue mancanze o, se fosse il tuo caso, per la fatica che fai a scorgere a volte il positivo negli eventi che ti capitano.

 

Recita così: TI AMO – GRAZIE – MI DISPIACE – PERDONAMI

 

Puoi ripetere il mantra per qualche minuto, ti assicuro che queste poche parole hanno un potere immenso: ti fanno sentire subito meglio oltre ad aiutarti ad addormentarti la sera con il cuore pulito e in pace! E poi lo sapevi che più positivo emana la tua mente e più positivo riceverai? Prova e poi mi dici….

In internet puoi trovare dei video che ti possono aiutare, nel caso fossi a casa e disponessi di più tempo per metterti un sottofondo musicale.

Ti lascio qui sotto i link che uso io:

 

 

 

BUON ANNO A TE CHE PAZIENTEMENTE MI SEGUI….

GRAZIE GRAZIE GRAZIE (Ho’oponopono)

CHE IL 2019 POSSA ESSERE L’ANNO DEI TUOI SOGNI!

Un abbraccio virtuale sincero
Chiara.

 

 

 

 

 

GRAZIE PER AVER LETTO FIN QUI: come mi puoi aiutare?

Il massimo per me, se hai tempo, sarebbe che tu scrivessi due parole su come hai trovato l’articolo lasciando la tua stellina. Trovi il pulsante[CREATE YOUR OWN REVIEW] a fondo pagina.

Puoi anche in alternativa lasciarmi solo un commento qui sotto il post, un like sui social o condividere questo articolo in modo che possa girare ed essere utile a più persone.

 

SE HAI BISOGNO DI PIU’ INFORMAZIONI SCRIVIMI: info@sometimesaway.com

SE VUOI SAPERE DI PIU’ SU DI ME: clicca qui

DICONO DI ME

PER NAVIGARE IL BLOG E SEGUIRLO TRAMITE MAIL: clicca le tre striscette in alto a sinistra di questo articolo, come mostra la foto qui sotto: vedrai tutte le categorie, gli itinerari e le informazioni generali sul blog.

 

 

 

IL SIGNIFICATO DEL VIAGGIO PER ME

In questi ultimi anni tengo fede ad una delle massime del Dalai Lama:” Almeno una volta all’anno vai in un posto dove non sei mai stato prima”.
Dopo anni di rinunce e di infelicità, ho deciso che la vita è troppo breve e troppo imprevedibile per continuare ad aspettare per fare quello che mi piace e che mi rende felice.

Ciò che rende felice me oggi è poter esplorare il mondo in cui vivo, fotografarlo nel suo complesso ma anche nei suoi dettagli, filmarlo per trattenere quelle emozioni sottili che altrimenti finirei per dimenticarmi, e alla fine condividere con te tutto ciò che ho visto e provato attraverso i miei articoli.

Viaggiare è per me Amore – Libertà – Gratitudine

 

 

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Sometimes Away by Chiara
Average rating:  
 0 reviews

 

2 commenti su “HO’OPONOPONO: come lascio il vecchio anno e come accolgo il nuovo

  1. Ciao Chiara volevamo ringraziarti per l’articolo e per le belle parole che ci hai dedicato! Siamo molto felici anche noi di averti conosciuto perché oltre ad essere una bravissima blogger sei anche una bella persona, trasparente come poche al giorno d’oggi ❤️ un abbraccio e grazie ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *