LX FACTORY – ISOLA CREATIVA: cosa fare di alternativo a Lisbona anche con bambini

 

 

 

Hai qualche giorno in più del solito weekend stiracchiato per visitare Lisbona? Allora direi che non puoi perderti assolutamente la Lx Factory, un tempo polo industriale e sede di una della più importanti stamperie portoghesi che vide iniziare la sua attività proprio qui nel 1846. L’area, dopo essere stata abbandonata per diverso tempo, è stata oggi riqualificata in un modo super originale: un’isola creativa nel cuore di Lisbona con lo scopo di dare spazio ad ogni tipo di espressione artistica ma anche di promuovere la cultura. Uno spazio in cui assaporare la libertà dell’anima, in cui affinare il senso del gusto estetico e un luogo del non senso, di una dimensione parallela che ti trasporta lontano dalla città come dai luoghi comuni: questo è almeno ciò che la Lx Factory ha trasmesso a me!

(English Version)

 

 

 

LEGGI ANCHE IL NOSTRO TOUR FAI DA TE IN PORTOGALLO: DA GUIMARAES A LISBONA ON THE ROAD CON TUTTE LE NOSTRE DRITTE E CONSIGLI GENERALI

 

 

 

 

In assoluto la più originale libreria che abbia mai visto, la “Ler Devagar”, dove colpiscono subito enormi scaffali con libri di ogni genere che da terra raggiungono quasi il soffitto occupando completamente tutto lo spazio a disposizione. A volte i libri sono disposti in modo così fitto da risultare impenetrabili persino per uno spillo, mentre dal soffitto pende una donna in bici volante di cui lì per lì non capisco il senso, poi mi viene in mente che possa voler simboleggiare la libertà che deriva dalla cultura, o forse no, chissà…Ler Devagar significa “leggere lentamente”: di sicuro in un posto così non si può far altro che assaporare tutto con molta calma!

 

Questa però non è solo semplicemente una libreria, ma presenta al piano terra un angolino nelle retro vie con un bar e dei tavolini dove gustarsi un caffè magari in compagnia di un buon libro!

 

L’originalità continua salendo le scale in ferro dove sopra una specie di soppalco si trova uno spazio espositivo delle opere di Pietro Proserpio, un inventore che con materiali di scarto o di uso comune realizza piccole opere meccaniche

 

 

 

 

 

 

Tra i negozi di complementi d’arredo questo l’ho trovato davvero “figo”, un pò dark e alquanto originale; la sedia della strega di Biancaneve poi, mi ha fatto letteralmente impazzire! Se devo essere sincera, non mi dispiacerebbe crearmi un locale in casa così!

 

 

 

 

 

Accanto agli arredamenti vintage e design contemporanei ci sono i negozietti dove trovi di tutto un pò, quei classici negozi incasinati dove non sai nemmeno dove buttare gli occhi, e poi il “Barber Factory” un negozio di barbiere dall’atmosfera vintage che oltre ad offrire la classiche cure estetiche, rappresenta prima di tutto un luogo di incontro e ritrovo per il sesso maschile. Per stare sulle orme della famosa fiction di Rai 1, lo si potrebbe definire “Il Paradiso degli Uomini”: personalmente l’ho trovato davvero fascinoso!

 

 

 

Lx Factory è anche apprezzata per la Street Art con le sue botte di colore ad ogni angolo e le sue strane sculture.

 

Lx Factory è un luogo davvero impressionante se si pensa che negozi di abbigliamento, tatuaggi, librerie e locali anche di vita notturna si mescolano insieme in un’armonica convivenza! Un luogo innovativo che sta attirando promoter di differenti tipi di start-up e giovani designer da tutto il mondo!

 

 

 

 

 

INFO GENERALI SU LX FACTORY

 

  • Lx Factory si trova nel quartiere di Alcantara in Rua Rodrigues de Faria 103, a circa 15 minuti di tram dal centro di Lisbona: noi ci siamo recati a Praca do Comercio, la piazza più centrale e famosa di Lisbona, e abbiamo preso il tram moderno E 15, fermata LARGO DO CALVARIO (soluzione molto comoda). In pratica scendi proprio di fronte alla stazione di polizia: ti basterà passare sul retro della stazione lungo il lato di sinistra.  Oltre ai tram puoi anche prendere diversi bus: linee 714 – 720 – 732.

Lx Factory si trova esattamente  a metà strada da Belèm dunque volendo, dopo la visita all’isola creativa, potresti riprendere lo stesso tram e proseguire per la visita al quartiere ovest di Lisbona.

 

  • Per un drink o un panino veloce c’è “El Chanta”, oppure il “Taberna 1300” con ottima cucina portoghese, ma in realtà non hai che l’imbarazzo della scelta tra caffetterie e ristoranti.

 

  • Ogni domenica si tiene un mercato all’aperto dove puoi trovare prodotti fatti a mano e abbigliamento vintage.

 

  • Il tempo di visita per questo quartiere è molto soggettivo, ci si può rimanere anche una giornata intera! Noi saremo rimasti circa un paio d’ore di una giornata un pò piovosa, quindi un’ottima soluzione anche per non stare tutto il tempo sotto l’acqua.

 

  • Adatto ai bambini un pò più grandicelli che amano osservare piccole creazioni dagli strani meccanismi, che amano la lettura e l’arte in generale, ma anche a quelli che impazziscono per tutta quell’oggettistica strana difficilmente reperibile nei classici negozi delle città: adesivi, targhe, modellini aerei, magliette, particolari contenitori da mettere nella propria cameretta e molto altro ancora!

 

 

 

 

 

 

GRAZIE PER AVER LETTO FIN QUI: se ti va lasciami un commento, un like o condividi questo articolo in modo che possa girare ed essere utile a più persone.

SE HAI BISOGNO DI PIU’ INFORMAZIONI SCRIVIMI: info@sometimesaway.com

SE VUOI SAPERE DI PIU’ SU DI ME: clicca qui

DICONO DI ME

PER NAVIGARE IL BLOG: clicca le tre striscette in alto a sinistra di questo articolo, come mostra la foto qui sotto. Vedrai tutte le categorie, i nostri itinerari e le informazioni generali sul blog.

 

 

 

IL SIGNIFICATO DEL VIAGGIO PER ME

In questi ultimi anni tengo fede ad una delle massime del Dalai Lama:” Almeno una volta all’anno vai in un posto dove non sei mai stato prima”.
Dopo anni di rinunce e di infelicità, ho deciso che la vita è troppo breve e troppo imprevedibile per continuare ad aspettare per fare quello che mi piace e che mi rende felice.

Ciò che rende felice me oggi è poter esplorare il mondo in cui vivo, fotografarlo nel suo complesso ma anche nei suoi dettagli, filmarlo per trattenere quelle emozioni sottili che altrimenti finirei per dimenticarmi, e alla fine condividere con te tutto ciò che ho visto e provato attraverso i miei articoli.

Viaggiare è per me Amore – Libertà – Gratitudine

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *