LA VERA GROTTA DI BABBO NATALE AD ORNAVASSO: i nostri consigli e la nostra esperienza con bimba piccola

 

 

 

 

La visita alla vera grotta di Babbo Natale ad Ornavasso (Verbania) sul Lago Maggiore è un’ altra manifestazione deliziosa da tenere in considerazione per la prossima stagione natalizia! Da sabato 17 novembre 2018 inizierà una nuova edizione di uno degli eventi più belli dell’Avvento e del Natale nel Nord Italia: Ornavasso si trova a 15 km da Stresa e da Verbania, 30 km da Domodossola, a meno di un’ora d’auto da Milano  e un’ora e mezza da Torino.

(English Version)

 

Noi abbiamo partecipato sei anni fa con nostra figlia che allora aveva 5 anni: te lo stiamo proponendo perchè è stata una delle esperienze natalizie più belle e più divertenti che abbiamo fatto con lei.
Quando siamo stati noi erano solo alle primissime edizioni, ora è tutto sicuramente più bello e più ricco! So che ogni anno aggiungono tante novità: per quelle di quest’anno ti invito a guardare il sito ufficiale.

 

Il Parco della Grotta di Babbo Natale è un’area di 20 mila metri quadrati con vista sul Lago Maggiore e sul Lago di Mergozzo, circondata dai boschi. Giada si era divertita tantissimo ad esplorare il bosco in cerca dei misteriosi folletti…

 

a cavalcare piccoli e dolcissimi pony….

 

ad osservare animali tipici della fattoria e quelli più particolari e più tipici del Natale: le renne!

 

 

 

 

All’interno del Parco potrai anche visitare il “Villaggio dei Twergi” e i loro laboratori artigiani, la falconeria, percorrere il cunicolo sotterraneo dei Twergi e il sentiero delle pietre preziose, e poi….ritirare la medagliona di Bravo/a Bambino/a consegnato dal Twergi saggio!

 

 

 

 

 

Ovviamente il momento tanto atteso per Giada è stato verso l’ora di pranzo (circa alle ore 13.00) quando insieme a noi e ai nonni ha fatto l’ingresso nella grotta di Babbo Natale, unica al mondo ricavata da una vera cava sotterranea da cui fu estratto anche il marmo per il Duomo di Milano. Attraverso 200 metri di galleria, disseminata lateralmente di piccoli presepi e oggetti natalizi, arrivi al grandioso salone di marmo dove Babbo Natale con i suoi aiutanti, i twergi, gnomi della tradizione locale di Ornavasso, attende i bambini per la consegna della letterina con tanto di immancabile foto ricordo.

 

Gli ingressi nella grotta avvengono a piccoli gruppi ogni 15 minuti: ti consiglio vivamente la prenotazione online perchè i biglietti sul posto per l’ingresso in grotta sono limitati.

 

Soltanto dall’anno scorso è possibile incontrare Babbo Natale anche senza l’ingresso in grotta nel Grande Parco di Babbo Natale con il Teatro di Babbo Natale, spettacoli, musical, sfilate, animazioni, animali con le renne vere, il grande presepe, mercatini e aree commerciali.

 

 

 

 

Vicino all’area pranzo c’è una zona dedicata sempre ai bambini e al gioco libero: Giada si divertiva ad entrare nelle casette di legno, ad esplorarle e a far finta di abitare lì.

 

 

 

 

Ovviamente non mancano le tradizionali bancarelle che si snodano verso l’alto del paese con oggettistica natalizia, specialità gastronomiche, decorazioni

 

 

 

ma non mancano nemmeno i presepi nel santuario della Madonna della Guardia realizzati da grandi maestri presepisti: alcuni un pò particolari, come il presepe nella caffettiera che trovi qui sotto nelle foto, oppure altri provenienti dal mondo.

 

 

 

Come lasciare questo magico posto se non contemplando la natura che lo circonda e con una bella tisana calda alla “Tisaneria di Babbo Natale”?

 

 

 

 

 

QUALCHE CONSIGLIO PRATICO

  • Per quanto riguarda i biglietti ci sono davvero tante opzioni tra cui scegliere che ti consiglio di leggere direttamente sul sito ufficiale; in ogni caso in tutte le tipologie di biglietto non è compreso l’utilizzo di trenini turistici, giostre o altre attrazioni a pagamento sul posto.

 

  • Il parcheggio lo trovi ai piedi del paese o nei parcheggi riservati all’evento: se sei fortunato come noi, semplicemente ai lati della strada.
    Per raggiungere il villaggetto puoi camminare verso una leggera salita per circa 20 minuti, oppure in 10 minuti con il Renna Express, il trenino  che funziona a circolazione continua sia per salire che per scendere: fai attenzione che questo costo non è compreso nel biglietto.

 

  • La visita al parco e alla grotta sono all’interno della natura, quindi ti consiglio un abbigliamento adeguato: fa piuttosto freddo quindo copriti bene e per quanto riguarda le scarpe meglio se usi quelle da mezza montagna in caso l’umidità renda fangoso il terreno.

 

  • Per la visita alla grotta ti consiglio di prenotarla online perchè non sempre ci sono biglietti disponibili sul posto. Inoltre ti consiglio di prenotare un orario d’ingresso che sia distante dal pranzo di  almeno un paio d’ore: all’interno della grotta l’aria è molto calda e umida e potresti rischiare, come è successo a me, di non riuscire a digerire bene e di conseguenza non sentirti benissimo! Io ho avuto un attimo in cui ho sudato freddo perchè entrati appena mangiato; poi se hai uno stomaco di ferro allora puoi fare anche a meno di questo consiglio.

 

  • Per il pranzo siamo stati alla “Locanda Alpina”, un’area con 400 posti tutti al coperto e al caldo che ti offre una cucina di montagna e ti permette di risparmiare rispetto ad altri locali. Essendo questa la scelta della maggior parte della gente, in questo luogo in particolare ti consiglio di pranzare presto, tipo a mezzogiorno in punto, perchè poi si affolla ed è difficile trovare posto. Comunque in zona biglietteria c’è anche la “Taverna dei Twergi”, nell’area di accesso al parco trovi “Bar Agriturismo Trentino” e il “Bosco” con 100 posti riscaldati anche con servizio bar.

 

 

 

 

COME RAGGIUNGERE ORNAVASSO

IN AUTO:
Autostrada A8 Milano-Laghi – Autostrada A 26 Voltri-Gravellona Toce – Uscita Ornavasso (SS 33 del Sempione)
Da Domodossola: SS 33 del Sempione (Superstrada dell’Ossola). Uscita Anzola d’Ossola o Ornavasso.
Aeroporto Malpensa: a 50 minuti – direzione Laghi.

IN TRENO: 
Per Ornavasso: stazione ferroviaria di Ornavasso sulla linea NOVARA – DOMODOSSOLA.
Oppure stazione di Verbania – Pallanza sulla linea NOVARA – MILANO – dalla stazione di Verbania taxi per Ornavasso (a 10 km).

 

 

 

 

 

 

GRAZIE PER AVER LETTO FIN QUI: se ti va lasciami un commento, un like o condividi questo articolo in modo che possa girare ed essere utile a più persone.

SE HAI BISOGNO DI PIU’ INFORMAZIONI SCRIVIMI: info@sometimesaway.com

SE VUOI SAPERE DI PIU’ SU DI ME: clicca qui

DICONO DI ME

PER NAVIGARE IL BLOG E RICEVERE I MIEI ARTICOLI IN ANTEPRIMA TRAMITE MAIL: clicca le tre striscette in alto a sinistra di questo articolo, come mostra la foto qui sotto. Vedrai tutte le categorie, i nostri itinerari e le informazioni generali sul blog.

 

 

 

IL SIGNIFICATO DEL VIAGGIO PER ME

In questi ultimi anni tengo fede ad una delle massime del Dalai Lama:” Almeno una volta all’anno vai in un posto dove non sei mai stato prima”.
Dopo anni di rinunce e di infelicità, ho deciso che la vita è troppo breve e troppo imprevedibile per continuare ad aspettare per fare quello che mi piace e che mi rende felice.

Ciò che rende felice me oggi è poter esplorare il mondo in cui vivo, fotografarlo nel suo complesso ma anche nei suoi dettagli, filmarlo per trattenere quelle emozioni sottili che altrimenti finirei per dimenticarmi, e alla fine condividere con te tutto ciò che ho visto e provato attraverso i miei articoli.

Viaggiare è per me Amore – Libertà – Gratitudine

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *