TOUR di RAVENNA in 2 GIORNI: tutte le info più utili per visitare la città anche con bambini

 

 

 

 

Ravenna: tanta bellezza in poco spazio! Fosse per me la definirei un piccolo scrigno, quasi una casa delle bambole grazie alla sua atmosfera raccolta e familiare, in cui  però si concentrano un sacco di attrazioni e di luoghi da visitare. Inizio a darti un pò di informazioni pratiche per aiutarti ad organizzare meglio il tuo itinerario.

(English Version)

 

LEGGI ANCHE IL NOSTRO TOUR CULTURALE CON BAMBINI AL SEGUITO E UN PAIO DI CHICCHE SCOVATE DA NOI

 

 

 

 

 

RAVENNA: QUANTO TEMPO SERVE PER VISITARLA

Come sempre dico che dipende da ognuno di noi, il tempo è qualcosa di molto soggettivo, ma io ti posso dire che in due giorni abbiamo visto praticamente tutto, tranne un paio di cose ma per nostra scelta. Cosa rende così agile la visita della città?

  1. la maggior parte delle attrazioni sono molto vicine fra di loro (il precorso più lungo in assoluto che abbiamo fatto a piedi è stato di 1.5km), cosicchè si riescono a vedere parecchie cose in breve tempo;
  2. le visite all’interno dei musei  e dei monumenti non richiedono lunghissimi tempi di visita;
  3. non esistono salite ma tutto il percorso è completamente in pianura.

 

 

 

RAVENNA: MUSEI – ATTRAZIONI – MONUMENTI

Esistono due tipi di percorso con comodissimi biglietti combinati:

 

  • Biglietto Unico Monumenti Diocesani che comprende tutti i principali monumenti in centro dove protagonisti sono i mosaici – Euro 9,50 a testa (prezzi 2018):

✔Basilica di San Vitale

✔Mausoleo di Galla Placidia

✔Battistero Neoniano

✔Cappella S. Andrea

✔Museo Arcivescovile

✔S. Apollinare Nuovo

Abbiamo acquistato questo biglietto in un Book & Shop del centro – Via Argentario 22 – valido per una settimana

 

 

  • Biglietto Unico Tesori di Ravenna Antica che comprende i musei sempre a tema mosaico e la Cripta Rasponi – Euro 5 a testa (prezzi 2018):

✔Domus dei Tappeti di Pietra

✔MUSEO TAMO: tutta l’avventura del mosaico all’interno del Complesso di S. Nicolò (attenzione: apre solo dalle 10.00 alle 14.00)

✔Cripta Rasponi e Giardini Pensili (attenzione: apre solo dalle 10.00 alle 14.00)

✔NON INCLUSO in questo biglietto, ma da considerarsi assolutamente un “Tesoro di Ravenna Antica” è la cripta nella chiesa di San Francesco per metà immersa nell’acqua con tanti pesciolini rossi che nuotano all’interno. Un’attrazione imperdibile per i bambini che per ammirarla in tutto il suo splendore, dovranno inserire soltanto un soldino da un euro. L’entrata in chiesa è gratuita.

 

ATTENZIONE: quest’ultimo biglietto dei Tesori di Ravenna Antica lo puoi acquistare in una qualsiasi delle tre attrazioni qui sopra citate, ma fai come noi e acquistalo in Piazza San Francesco alla Cripta Rasponi perchè costa 2 euro in meno rispetto all’acquisto presso le altre due attrazioni. Il perchè non me l’hanno saputo spiegare nemmeno loro, ma le cose stanno così. Perchè dunque pagare 7 Euro invece di 5? Purtroppo non ho chiesto se anche questo tipo di biglietto valeva per una settimana.

 

Personalmente consiglio l’acquisto di entrambi i biglietti, visto che anche i prezzi secondo me sono più che buoni per quello che offrono. Noi non amiamo troppo entrare nei musei in generale, preferendo di più goderci la città all’aria aperta, ma qui a Ravvenna siamo rimasti estasiati, soprattutto Giada nostra figlia, dalla bellezza di tutti i monumenti e i musei che abbiamo visitato, ognuno dei quali ci ha lasciato bellissime e particolari emozioni. Insomma, non escluderei niente.

 

Pare che però una questione sgradevole per quanto riguarda l’acquisto dei biglietti ci sia: si possono acquistare solo i combinati, ma se ad esempio volessi visitare una sola attrazione di quelle che ti ho elencato, non è possibile; o tutto o niente. Io non ci ho fatto caso perchè non avendo mai visto nulla, non mi sono posta il problema, però non la trovo una cosa molto corretta perchè in questo modo la scelta risulta obbligata.

 

 

  • Ultima opzione: Romagna Card a 17 Euro a testa che a mio avviso non vale molto la pena perchè tutte le attrazioni più belle non sono incluse, mentre per le altre c’è uno sconto. Come sempre bisogna fare due calcoli e capire se con o senza carta hai reale vantaggio oppure no. Clicca questo link per approfondire.

 

 

Altre attrazioni non incluse nei combinati:

✔Duomo

✔Basilica di San Francesco: trovi la cripta immersa nell’acqua con i pesci che nuotano – consigliata

✔Basilica di San Giovanni Evangelista: carino l’interno con dei mosaici di animali attorno alle pareti, in particolare quello di un unicorno che ha attratto subito Giada, ma non direi attrazione imperdibile

✔Tomba di Dante – consigliata

✔Museo Dantesco (non visitato)

✔Museo Nazionale (non visitato)

✔Palazzo di Teodorico (1 Euro a testa, ridotto 0,50 cent, aperto solo da giovedì a domenica dalle 8.30 alle 13.30): sono solo i resti del palazzo che vedi benissimo dal fuori senza spendere un centesimo. Visitalo solo se sei in zona ma non andarci apposta secondo me.

✔ Battistero degli Ariani (1 Euro a testa, ridotto 0.50 cent) – consigliato

✔Rocca Brancaleone con giardini e aree gioco per bambini – consigliatissimo per relax grandi e piccini

✔Mausoleo di Teodorico ( 4 Euro a testa, ridotto 2 Euro): non vale i soldi spesi. Bello per le foto: il bianco della tomba, il verde del prato e il cielo azzurro, per il resto non c’è nulla all’interno e niente mosaici. Si trova dietro la Rocca Brancaleone – non imperdibile.

✔S. Apollinare in Classe (5 Euro a testa, ridotto 2,50 Euro, GRATUITO < 18 anni): si trova a Classe, 18 km dal centro di Ravenna, è il più grande esempio di basilica paleocristiana e anch’essa piena di mosaici policromi  (non visitata).

 

 

 

Adatti ai bambini tutti questi musei / monumenti?

  • se hai bambini già grandicelli come Giada che ha 11 anni e ama anche l’arte, direi assolutamente sì: come dicevo prima sono molto belli da vedere e in più non richiedono un eccessivo tempo di visita, per cui anche i ragazzi hanno modo di apprezzare la bellezza senza stancarsi troppo;
  • se hai bambini un pò più piccoli, allora forse potresti restare sul primo tipo di biglietto ed evitare invece i musei che apparirebbero più noiosi ed incomprensibili ai loro occhi rispetto ad ammirare dei fantastici mosaici dai mille colori.
  • se hai una bimba femmina che ama le bambole c’è anche il “Museo delle Bambole”: un piccolo mondo di balocchi. Inoltre custodisce la preziosa collezioni Monticelli il “Museo La Casa delle Marionette” 

 

 

 

 

 

RAVENNA: SUGGERIMENTI PER LA VISITA

Il nostro tour di Ravenna è stato un pò confuso non perchè non sapevamo cosa visitare, ma perchè non è stato possibile seguire la nostra tabella di marcia a causa delle chiusure troppo anticipate di alcune attrazioni. Abbiamo dovuto quindi andare di qua e di là rincorrendo l’attrazione di turno ancora aperta, questo per dirti che il giro te lo gestisci in base ai tuoi orari. In questo punto cercherò di raggrupparti le attrazioni più importanti per vicinanza in modo da non saltare a destra e a sinistra come abbiamo fatto noi.

 

 

GRUPPO A:

 

Qui si trova la maggior parte delle attrazioni, tutte piuttosto vicine fra loro.

  • Duomo (chiude tra le 12 e le 14.30)
  • Battistero Neoniano
  • Museo Arcivescovile e Cappella si Sant’Andrea
  • TAMO, a pochi minuti a piedi dal Museo Arcivescovile, però attenzione che apre alle 10 e chiude alle 14.
  • Cripta Rasponi e ai giardini pensili (a pochi passi dal Museo Arcivescovile), attenzione che anche questa apre alle 10 e chiude alle 14.
  • Basilica di San Francesco
  • Tomba di Dante e Museo Dantesco ( da quest’ultimo museo Piazza del Popolo dista 250 metri a piedi)

Come vedi sia Tamo che Cripta Rasponi hanno un orario molto ridotto, quindi il mio consiglio se inizi la mattina, è di fare subito il Duomo, visto che poi in pausa pranzo è chiuso, il Battistero e la bellissima Cappella di Sant’Andrea che si trova all’interno del Museo Arcivescovile, e finire con il museo e la Cripta entro le 14.

Se invece come noi  inizi il tuo giro il pomeriggio, portati direttamente alla Basilica di San Francesco, Apollinare Nuovo ecc, fino a completare il gruppo A e B, oppure vai direttamente agli altri gruppi. Insomma, scegli tu come meglio credi in base al tempo che hai e all’orario del tuo arrivo in città.

 

 

 

GRUPPO B:

  • Basilica di S. Apollinare Nuovo (dista circa mezzo km a piedi dalla Tomba di Dante e altrettanto da Piazza del Popolo)
  • Palazzo di Teodorico (resti del palazzo, 1 minuti a piedi da Apollinare)
  • Chiesa di San Giovanni Evangelista (a circa 350 metri a piedi da Apollinare)
  • Battistero degli Ariani (350 metri a piedi da San Giovanni Evangelista, sulla strada del ritorno verso il centro)

 

 

 

GRUPPO C: 

  • Domus dei Tappeti di Pietra (circa 500 metri a piedi da Piazza del Popolo)
  • Basilica di San Vitale (300 metri a piedi dalla Domus)
  • Mausoleo di Galla Placidia
  • Museo Nazionale di Ravenna

 

 

 

GRUPPO D:

  • Rocca Brancaleone
  • Mausoleo e Parco Teodorico

Queste ultime due attrazioni sono quelle un pò più fuori mano rispetto alle altre: la Rocca dista circa 800 metri a piedi, 15 minuti, dalla centrale Piazza del Popolo, mentre dal Battistero degli Ariani sono circa 500 metri. Il Mausoleo si trova dietro la Rocca ad una distanza di circa 650 metri, 10 minuti a piedi.

 

 

 

 

 

RAVENNA: DOVE ALLOGGIARE

sdr

Il cielo in una stanza

Sicuramente ti suggerisco un posto centrale a pochi passi un pò da tutto per prendertela con calma e dimenticare l’auto per tutto il periodo di permanenza. Noi abbiamo prenotato con Booking un appartamento in centro anche per risparmiare sui ristoranti: ci siamo portati due cene pronte da casa con piatti e bicchieri di carta per fare veloce a sistemare.

Il cielo in una stanza: Via Cavour 15 – Ravenna

Punti di forza:

  1. in pieno centro e vicinissima a tutte le principali attrazioni di Ravenna
  2. dista solo 1 km a piedi dalla stazione (10 minuti)
  3. dista 10 minuti a piedi anche dal parcheggio per le auto in Largo Giustiniano
  4. proprietario gentilissimo che ci ha anche permesso di tenere le valige in struttura fino all’ora della nostra partenza (14.00) gratuitamente
  5. appartamento ampio, accogliente, pulito al nostro arrivo
  6. nostra figlia era felicissima di avere una cameretta tutta sua e organizzata in maniera perfetta per come la intende lei
  7. asciugamani e salviette disponibili in quantità industriale
  8. check-in, check-out e pagamento veloci.

Punti di debolezza:

  1. dovrebbero fare più attenzione alla pulizia della cucina, anche l’interno dei cassetti e gli arnesi da cucina meriterebbero uno sguardo più attento
  2. non fanno le pulizie giornaliere, ma questo è indicato in Booking, e si pagano a parte 35 Euro per le pulizie finali + 2 Euro a testa per tassa di soggiorno, anche questo indicato in Booking
  3. sistemazione adatta per soggiorni brevi di 1/2 giorni.

 

 

 

 

 

RAVENNA: CON O SENZA AUTO?

Ravenna è una città completamente pedonabile o percorribile in bici ed è anche questo il suo bello. L’auto diventa inutile se si resta in centro per visitare, e anche se ci si volesse spostare a Classe per la visita alla Chiesa di S. Apollinare in Classe e all’Antico Porto di Classe, esistono anche gli autobus o i treni; lo stesso per raggiungere le zone di mare.

Noi ad esempio abbiamo girato la città tutta a piedi, mentre per raggiungerla abbiamo viaggiato in treno acquistando un biglietto normale (non Frecciarossa o Italo) per risparmiare, visto che da dove abitiamo noi la distanza è di soli 350 km circa. Abbiamo dovuto fare tre cambi ma non è stato niente di impegnativo, e tra un cambio e l’altro c’era sempre pronto il treno successivo: da Lecco abbiamo impiegato circa 6 ore totali. In questo caso a maggior ragione, consiglio una sistemazione centrale visto che dovrai trasportare anche il bagaglio.

Nel caso arrivassi in auto ho visto che fuori dalla stazione i parcheggi sono tutti a pagamento o a disco orario. Mi è sembrato invece molto economico il parcheggio in Largo Giustiniano che ci aveva consigliato anche il nostro proprietario di casa, non sapendo che saremmo arrivati in treno: paghi solo 3 Euro al giorno! Clicca qui per approfondire il discorso parcheggi.

 

 

 

 

 

RAVENNA: DOVE MANGIARE

  • Come già sai, noi viaggiamo considerando anche la questione “risparmio”, per cui non ti sappiamo fare una lista dei ristoranti migliori, ma posso dirti che abbiamo mangiato una piadina fantastica, dicono la migliore della Romagna, alla “Piadina del Melarancio”: porzioni abbondanti, 22 Euro in tre per tre piadine, una birra e una Coca Cola, e una simpatica nonnina sull’uscio che invita ad entrare 😀
  • Per noi il gelato è stato stra buono e molto digeribile da “Gelateria Papilla”, in pieno centro storico vicino a Piazza del Popolo
  • Per un dopo cena a base di pasticcini e bibite calde o fredde noi siamo stati da “Il Nazionale” in Piazza del Popolo, non economico ma non abbiamo resistito ad una pastiera, un cannolo siciliano (anche se eravamo a Ravenna) e tre pasticcini: 20 Euro totali.

 

 

 

 

 

RAVENNA: COSTO DEL VIAGGIO

circa 150 Euro per persona 

Include:

  • appartamento: circa 30 Euro per persona a notte
  • treno Lecco – Ravenna: circa 44 Euro a/r per persona (i bambini fino a 12 anni pagano la metà)
  • attrazioni: 16 Euro circa a testa
  • piadine, gelati, pasticceria e un pò di spesa veloce: circa 25 Euro a testa
  • ricordini: 20 Euro totali

 

 

 

 

RAVENNA: LA MIA OPINIONE

Quando si decide di andare a visitare una città d’arte, si pensa subito a Firenze o a Roma: beh, come dare torto? Spesso però si sottovalutano quelle città più piccole e meno invase dal turismo di massa, ma che culturalmente non hanno nulla da invidiare alle grandi città citate sopra. Una di queste è Ravenna: una grande sorpresa da noi ignorata per troppo tempo! Tanti musei e tanta arte da lasciare quasi storditi, e poi tanta buona cucina!

Una città piccola, a misura d’uomo e anche di bambino: oltre ai bellissimi mosaici che sorprendono sempre i più piccoli, ci sono diverse aree verdi con giochi per loro e panchine relax per noi. In città ne trovi diverse: la più bella e più attrezzata con anche un bar è quella che ospita i giardini all’interno di Rocca Brancaleone, un’altra è vicino alla Chiesa di San Giovanni Evangelista (zona stazione), un’altra ancora nel parco dove trovi il Mausoleo di Teodorico e infine vicino alla Basilica di S. Apollinare in Classe che però noi non abbiamo visitato.

Per chi abita al nord direi che Ravenna sia da prendere assolutamente in considerazione per trascorrere un weekend fuori porta, mentre a chi viene da più lontano consiglio vivamente di inserirla in un eventuale tour in queste zone!

 

 

 

 

 

GRAZIE PER AVER LETTO FIN QUI: se ti va lasciami un commento, un like o condividi questo articolo in modo che possa girare ed essere utile a più persone.

SE HAI BISOGNO DI PIU’ INFORMAZIONI SCRIVIMI: info@sometimesaway.com

SE VUOI SAPERE DI PIU’ SU DI ME: clicca qui

DICONO DI ME

PER NAVIGARE IL BLOG E RICEVERE I MIEI ARTICOLI IN ANTEPRIMA TRAMITE MAIL: clicca le tre striscette in alto a sinistra di questo articolo, come mostra la foto qui sotto. Vedrai tutte le categorie, i nostri itinerari e le informazioni generali sul blog.

 

 

 

IL SIGNIFICATO DEL VIAGGIO PER ME

In questi ultimi anni tengo fede ad una delle massime del Dalai Lama:” Almeno una volta all’anno vai in un posto dove non sei mai stato prima”.
Dopo anni di rinunce e di infelicità, ho deciso che la vita è troppo breve e troppo imprevedibile per continuare ad aspettare per fare quello che mi piace e che mi rende felice.

Ciò che rende felice me oggi è poter esplorare il mondo in cui vivo, fotografarlo nel suo complesso ma anche nei suoi dettagli, filmarlo per trattenere quelle emozioni sottili che altrimenti finirei per dimenticarmi, e alla fine condividere con te tutto ciò che ho visto e provato attraverso i miei articoli.

Viaggiare è per me Amore – Libertà – Gratitudine

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *